Siti
Annunci di Lavoro

Relazione Tecnica Compravendita Immobile

La Relazione Tecnica per la Compravendita di un Immobile

In alcune città d'Italia è prassi seguita dai notai la richiesta di una relazione tecnica in occasione del rogito che sancisce il passaggio di proprietà di un immobile.

Tale relazione è redatta da un tecnico abilitato (architetto, geometra, perito etc...) chiamato a verificare la conformità urbanistica dell'immobile redigendo anche una descrizione d'esso completa degli identificativi catastali e delle altre informazioni necessarie per la stipula.

In tal senso la relazione tecnica rassicura sia il venditore sia l'acquirente poichè il primo può contare sulla certezza che l'immobile sia in regola, evitando il rischio di veder sfumare la vendita una volta giunti al rogito, allo stesso tempo il compratore vede rafforzate le proprie tutele in occasione di un acquisto certamente oneroso quale quello di un immobile. 

In termini generali, pur ricordando le diverse prassi locali, la relazione tecnica per la compravendita contiene una descrizione dell'immobile e delle utilità comuni, la sua storia urbanistica completa delle autorizzazioni amministrative, indicazioni relative alla sua conformità urbanistica con il dettaglio delle eventuali problematiche emerse e precisazioni riguardanti le sanatorie qualora siano state richieste nel corso degli anni.

La relazione contiene, inoltre, gli estremi dei certificati di destinazione urbanistica, le attestazioni di abitabilità/agibilità ed informazioni relative alla conformità catastale, a livello degli impianti e di attestazione energetica.

In altri termini la relazione, redatta e firmata da un tecnico abilitato, riporta la storia passata e la situazione presente dell'immobile, mettendone in luce anche gli eventuali aspetti non conformi. 

Navigare Facile